MENU
SUCCEDE AL MUSEO...

Menu di sezione

 
Programma 2020-2021
 

Contenuto della pagina

Mostre

 

Avremo anche giorni migliori.

Zhera Doǧan. Opere dalle carceri turche

Museo di Santa Giulia

Prorogata fino al 1 marzo!

 

CONTINUANO LE PROPOSTE PER LE SCUOLE

 
La proroga della mostra permette a un maggior numero di scuole la possibilità di scoprire la personale dell’artista, attivista e giornalista curda Zhera Doǧan
 
 
Per la prima volta la potenza iconica del lavoro dell’artista e attivista curda Zehra Doǧan irrompe in Italia, nella mostra allestita nel Museo di Santa Giulia. L'esposizione permette di conoscere l’artista attraverso 60 opere tra disegni, dipinti, tecniche miste, realizzati durante la sua reclusione nel carcere di Tarso, sotto durissime condizioni ed eseguite con materiali di riuso. 
L’arte della Doǧan si interseca e intreccia con la vicenda personale e, inevitabilmente, con i drammatici eventi politici della più stringente attualità. La mostra fa luce sulla sua poetica, affrontandone le tematiche e i motivi ricorrenti, evidenziandone la complessità linguistica e mostrando l’ampia gamma di supporti e tecniche utilizzate per produrre opere d’arte: oggetti inconsueti, estremamente fragili, ma di grande potenza espressiva. 
 
La mostra risulta essere di alto valore educativo per gli studenti poichè tratta temi importanti come la libertà di stampa e di parola, la censura, i conflitti e il superamento degli stessi, la collettività e la collaborazione, tutto all'interno dello scenario attuale. I Servizi educativi di Fondazione Brescia Musei hanno duque elaborato specifiche attività di approfondimento dedicate alle scuole di ogni ordine e grado: 
 

VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA

Una preziosa occasione per gli studenti di confrontarsi con tematiche complesse ma non lontane dalla realtà in cui vivono tutti i giorni.
 




 








ATTIVITA' LABORATORIALI:
 
 
QUANTE IMMAGINI IN UNA MACCHIA… 
laboratorio per la primaria
 
Il laboratorio affronta una delle tecniche con le quali Zhera Doǧan si è confrontata durante il periodo di reclusione a Tarso: senza mezzi tradizionali per dipingere è riuscita a dare vita ad opere sorprendenti che partivano dalle emozioni forti e confuse che stava provando alle quali ha cercato di dare ordine e forma.
 
La macchia non come sporcatura ma come via d’accesso all’immagine, strada misteriosa nella quale incontrare figure sorprendenti e inattese.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I COLORI DI ZEHRA 
laboratorio per la secondaria di 1°
 
Nel lavoro di Zehra Doǧan i colori non sono casuali o semplicemente ben abbinati tra loro, ma sono sentiti e utilizzati partendo da quelli del Kurdistan e dalla moltitudine di rituali e credenze che per tradizioni li impiegano da secoli.
Ma un manto nero è sceso su di essi, un manto scuro e fragile assieme: basta un poco di impegno per consumarlo e far tornare a splendere la forza dei colori.
 
Un laboratorio intimo, carico di simboli per sentire e ragionare sulla libertà.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CRONACA PER IMMAGINI
laboratorio per la secondaria di 2°
 
I quotidiani sono lo strumento attraverso il quale riceviamo ogni giorno informazioni sul nostro paese e su ciò che accade nel mondo.
Alle notizie rispondiamo con opinioni e stati d’animo che spesso rimangono taciute o semplicemente condivise a parole.
 
Partendo da una pratica molto utilizzata dall’artista Zehra Doǧan, tracceremo direttamente sulle pagine immagini, segni e altri testi per rappresentare la nostra personale e intima risposta a fatti collettivi riportati dai giornalisti. 
 
 
 
 
 
 
 
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
 
Durata: h 1,10 visite e h 1.30 laboratori
Costo: € 5,00 a studente comprensivo di ingresso in mostra e attività.
2 gratuità per gli insegnanti accompagnatori
 
Prenotazioni obbligatoria: Centro Unico Prenotazioni 030.2977833-834 santagiulia@bresciamusei.com



«  Mostre