MENU
SUCCEDE AL MUSEO...

Contenuto della pagina

Art trailer

 

ART TRAILER
Se fosse una canzone...

Un percorso di avvicinamento alle collezioni del museo attraverso un approccio peer-to-peer.
Come vedono gli adolescenti il museo? Come lo vorrebbero?
Che cosa potrebbero fare per il museo?......e il museo per loro?
Da questi ed altri interrogativi, dettati dalla consapevolezza che gli adolescenti spesso percepiscono i musei come realtà distanti e difficilmente appetibili, è nato il progetto dedicato ai giovani tra i 15 e i 18 anni.
Partendo dalla constatazione inoltre che per gli adolescenti conta molto di più il punto di vista dei coetanei rispetto a quello degli adulti, viene adottato un approccio innovativo, peer-to-peer, da pari a pari.
 
 
Attraverso momenti di interazione, scambi di opinioni e idee, gli studenti coinvolti arrivano ad instaurare un rapporto diretto con le opere del museo, facendole proprie e comunicandole poi ai coetanei attraverso linguaggi a loro congeniali.

Il progetto, in fase sperimentale nel 2017, ha portato alla produzione di 6 trailer oltre ad un interessante video di backstage girato dal film maker Nicola Zambelli.


Il progetto, a cura di Fondazione Brescia Musei con il Liceo scientifico A. Calini e l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia giunge nel 2018 alla sua seconda edizione con un focus sulla Pinacoteca Tosio Martinengo.
I risultati saranno restituiti a giugno con una serata dedicata al Cinema Nuovo Eden.




BRESCIA PREMIATA
AL FESTIVAL DEL CINEMA DI VENEZIA

 

Il progetto di alternanza scuola – lavoro Art-Trailer – Se fosse una canzone, EDIZIONE 2017, testimoniato dal documentario di Nicola Zambelli, il filmmaker bresciano scelto dalla Fondazione Brescia Musei, si aggiudica la Menzione Speciale Filmagogia “Formazione” Venezia 2017

  
 
Sabato 9 settembre, in occasione della 74 Mostra Internazionale del Cinema, verrà premiato il progetto "Art Trailer – Se fosse una canzone…", ideato dalla Fondazione Brescia Musei, in collaborazione con Liceo Calini ed Ordine degli Architetti di Brescia e testimoniato dal video documentario del bresciano Nicola Zambelli, il filmmaker scelto dalla Fondazione Brescia Musei, che ha accompagnato i ragazzi nei laboratori didattici, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato la scorsa primavera insieme agli studenti della classe 4F del Liceo Calini.
Il progetto è stato selezionato dalla Fondazione Filmagogia all’interno del concorso International Audiovisual Awards, rivolto a registi e filmmakers e la Giuria dei Premi Filmagogia, Fondazione Augusta Pini e Media Archive Venezia 2017 ha deciso di assegnargli la Menzione Speciale Filmagogia “Formazione” Venezia 2017. 

La forma scelta come ‘facilitatore’ nella fase di approccio e racconto della collezione museale è stata il trailer, per le potenzialità insite nel linguaggio cinematografico per tradurre l’approccio empatico chiesto ai ragazzi: i ragazzi sono stati così invitati a realizzare un breve corto, della durata di pochi minuti, che raccontasse la loro esperienza al museo. Come strumento per le riprese si è chiesto loro di utilizzare lo smartphone, un dispositivo che ormai fa parte della quotidianità di ciascuno e con cui gli adolescenti hanno molta familiarità. 
Al termine del progetto sei sono stati i lavori che hanno visto la luce, sei trailer che raccontano il Museo di Santa Giulia da un punto di vista nuovo e insolito. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La Fondazione Filmagogia, che ha sede a Lugano in Svizzera, ha per scopo il sostegno, lo sviluppo la promozione e la divulgazione della ricerca per l’educazione al cinema all’audiovisivo ed alle arti multimediali, così come la promozione e la partecipazione a progetti di ricerca teorica ed applicata con altre Fondazioni od altre Istituzioni scientifiche pubbliche o private ed aventi come finalità la valorizzazione del cinema dell’audiovisivo e delle arti multimediali nell’ambito della formazione delle persone e del loro benessere fisico e mentale.
Il concorso - International Audiovisual Awards – giunto quest’anno al suo terzo anno, è stato istituito proprio con l’obiettivo di dare un senso costruttivo alle innumerevoli esperienze di vita, scolastiche e professionali nell’ambito del Cinema che oggi purtroppo galleggiano ancora in modo frazionato, indistinto e distanti fra di loro nell’etere digitale.