MENU
SUCCEDE AL MUSEO...

Contenuto della pagina

Educazione civica

EDUCAZIONE CIVICA

 

PROPOSTE DI ATTIVITA’ DIDATTICHE 

PER EDUCAZIONE CIVICA

 
SCARICA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO
 
A partire dall’anno scolastico 2020-21 docenti e studenti si dovranno confrontare con l’educazione civica, 
insegnamento diventato obbligatorio in tutti i gradi d’istruzione, a partire dalle scuole dell’infanzia.
Tre sono gli assi attorno a cui ruoterà l’insegnamento della materia: lo studio della Costituzione, lo sviluppo sostenibile, la cittadinanza digitale.
In quest’ambito le nostre proposte si collocano nella fascia “sviluppo sostenibile” all’interno del quale possiamo approfondire, indagare e stimolare riflessioni su temi come la costruzione di ambienti di vita e città, la scelta di modi di vivere inclusivi e rispettosi dei diritti fondamentali delle persone, salute e benessere psicofisico, la dignità del lavoro e la tutela dei patrimoni materiali.
Il Museo rappresenta infatti il luogo di incontro tra il senso civico nei confronti del patrimonio e dunque del bene pubblico, e la storia come fonte da cui derivano i diritti acquisiti dalla Costituzione.
 
La maggior parte delle proposte può essere realizzata, con alcuni adattamenti, anche direttamente nelle scuole oppure online. 
Per informazioni servizieducativi@bresciamusei.com Tel. 030.2977841
 
 

LA SCUOLA DELL’INFANZIA 

Le Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica prevedono il graduale sviluppo di alcuni punti fra cui: sviluppo della consapevolezza dell’identità personale, della percezione di quelle altrui, delle affinità e differenze che contraddistinguono tutte le persone argomenti che vengono affrontati nel laboratorio.
 

B47L  IO – NOI

Pinacoteca Tosio Martinengo
Nella prima parte del laboratorio si affronta il tema dell’autoritratto nella sua duplice forma: descrizione del proprio mondo interiore e immagine che si vuole dare di sé agli altri.
Successivamente, indagando il volto dell’altro, si esercita la nostra capacità di leggere, descrivere e comprendere le sue emozioni.
Attraverso la mediazione del gioco, delle attività educative e didattiche (alla base della metodologia e pedagogia adottata nei nostri Musei) e delle attività di routine i bambini potranno essere guidati ad esplorare l’ambiente naturale e quello umano in cui vivono e a maturare atteggiamenti di curiosità, interesse, rispetto per tutte le forme di vita (L’impronta della natura) e per i beni comuni (Santa Giulia: da monastero a Museo della Città).
 

A13P SANTA GIULIA: DA MONASTERO A MUSEO DELLA CITTÀ (Unesco)  

percorso tematico per l’infanzia e primaria, secondaria 1°
Un viaggio alla scoperta della lunga storia del monastero, dei suoi precedenti abitanti, delle trasformazioni d’uso che ha subito nel tempo: da monastero benedettino a caserma a Museo della città. 
 

A46L L’IMPRONTA DELLA NATURA

laboratorio per l’infanzia e primaria  
La natura è la prima creatrice di opere d’arte! Come? Scopriamolo attraverso la sperimentazione di texture e frottage. Nel giardino del Museo scopriremo i disegni segreti che si nascondono sulle superfici di diversi materiali naturali. 
 
 

PRIMO CICLO D’ISTRUZIONE:

scuola primaria e scuola secondaria di 1°

Per il primo ciclo le Linee guida pongono tra gli obiettivi la consapevolezza che i principi di solidarietà uguaglianza e rispetto delle diversità sono i pilastri che sorreggono la convivenza civile e favoriscono la costruzione di un futuro equo e sostenibile.
L’attività proposta mette in luce il fatto che “noi” siamo il risultato dell’incontro virtuoso tra tante culture diverse.
 

A49L   LE TANTE CULTURE DELLA PREISTORIA

Museo di Santa Giulia
laboratorio per la III, IV, V elementare
Un percorso affascinante dall’età del ferro alla tarda età del bronzo, alla ricerca delle radici della nostra città e alla scoperta di come una nuova cultura nasca sempre dall’incontro con diverse culture.
 
Comprende la necessità di uno sviluppo equo e sostenibile, rispettoso dell’ecosistema, nonché di un utilizzo consapevole delle risorse ambientali. 
Per lo sviluppo di questo specifico argomento proponiamo l’attività svolta in collaborazione con AmbienteParco “Naturale vs artificiale” dedicato alle primarie e secondarie di 1°.
Si tratta di una proposta composta da due attività da svolgere in una mattina o nell’arco di una giornata.
 
Attività 1 Ritorno alla natura
Presso il Museo di Santa Giulia 
Un laboratorio a km 0, 100% biodegradabile, allestito esclusivamente con materiali naturali! Un’occasione per cimentarsi in esperienze artistiche inconsuete con materiali e strumenti forniti dalla natura. Un atelier diviso in postazioni dedicate a diverse sperimentazioni creative attraverso le quali instaurare un dialogo poetico tra arte e natura, un rapporto che esisteva già in passato, come testimoniano i reperti custoditi in museo, e che alcuni artisti contemporanei hanno ripreso.
trasferimento a piedi ad AmbienteParco e possibilità di pranzare al sacco 
(€ 1 extra a partecipante per spazio pranzo al coperto)
 
Attività 2 Precious plastic
presso AmbienteParco 
La plastica viene usata su scala globale in una moltitudine di prodotti, grazie alla semplicità del processo produttivo e alla sua versatilità, ma un’inadeguata, diffusa gestione del suo flusso di vita sta dando serie preoccupazioni sull’impatto ambientale. Plastica  significa “capace di essere sagomato e modellato”, con il nostro laboratorio - importato dall’esperienza www.preciousplastic.com - proveremo proprio a far questo: sminuzzeremo la plastica, la fonderemo e la faremo passare  attraverso un iniettore per comprimerla ed estruderla, finchè con creatività e tanta abilità manuale, riusciremo a creare oggetti utili, belli e unici, partendo dal riciclo dei tappi delle bottiglie monouso. 
 
Gli obiettivi promossi nell’ambito dello ‘sviluppo sostenibile’ comprendono anche la costruzione di ambienti di vita e città, tema che si affronta all’interno dei Civici Musei indagando le scelte ambientali, edilizie e civili alla base della fondazione e costruzione di una città romana.
 

D4L TRA CARDI E DECUMANI. LA COSTRUZIONE DI UNA CITTA’

laboratorio per la primaria, secondaria di 1° 
I Romani hanno fondato innumerevoli città. Da dove iniziavano? Quali erano gli elementi imprescindibili da considerare? Quali edifici non dovevano mai mancare? Un viaggio nella storia che ci condurrà alla scoperta del parco archeologico, cuore dell’antica Brixia. 
 
Per quanto concerne la scelta di modi di vivere inclusivi e rispettosi dei diritti fondamentali delle persone, primi fra tutti la salute, il benessere psico-fisico proponiamo  
 

B46L KID’S STORIES  

Pinacoteca Tosio Martinengo
laboratorio autism friendly per la primaria 
Il coinvolgente itinerario conduce alla scoperta della Pinacoteca attraverso una passeggiata giocosa supportata da schede interattive, sviluppate con la consulenza di operatori del settore, che permetteranno a tutti di vivere un’esperienza arricchente ed inclusiva.
 

B41L  IDENTIKIT DI UN DIPINTO. INDAGINE AL BUIO

Pinacoteca Tosio Martinengo
laboratorio per la primaria, secondaria di 1° 
Hai mai pensato di ‘vedere’ un dipinto solo toccandolo? In questo laboratorio sperimentale, i partecipanti verranno guidati in una vera indagine al buio! L’esplorazione di diversi materiali, attraverso il tatto, l’olfatto e l’udito, condurrà alla comprensione del dipinto nella sua interezza.
 

B4P IL LAVORO IERI E OGGI 

Pinacoteca Tosio Martinengo
percorso tematico per la primaria e la secondaria di 1°
Un percorso narrativo dedicato ai dipinti di Giacomo Ceruti, detto il Pitocchetto, porta a riflettere sull’evoluzione dei diritti del lavoro partendo dalle più antiche condizioni che non prevedevano alcune tutela del lavoratore fino ai principi sanciti nella nostra Costituzione.
 

A43L MEDICUS CURAT NATURA SANAT

Museo di Santa Giulia
laboratorio per la primaria, secondaria di 1°
Un racconto ricco di curiosità e scoperte sorprendenti illustra come operava un medico antico, quali erano i rimedi prescritti e quali le proprietà terapeutiche di alcune piante. L’attività prevede la realizzazione di una “medicina” prescritta in un’antica ricetta.
La tutela dei patrimoni materiali e immateriali delle comunità […]. Tra i principi impliciti alla base dell’educazione civica si hanno la tutela del patrimonio ambientale e dell’identità e delle eccellenze territoriali.
In quest’ambito proponiamo tre percorsi destinati alla conoscenza della storia e delle identità di tre luoghi simbolo del tessuto cittadino ed uno dedicato in particolare all’UNESCO.
 

A13P SANTA GIULIA: DA MONASTERO A MUSEO DELLA CITTÀ 

percorso tematico per l’infanzia e primaria, secondaria 1°
Un viaggio alla scoperta della lunga storia del monastero, dei suoi precedenti abitanti, delle trasformazioni d’uso che ha subito nel tempo: da monastero benedettino a caserma a Museo della città. 
 

B15P   PINACOTECA: DALLA DIMORA SIGNORILE A MUSEO

percorso tematico per l’infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2°
Il percorso, diversificato a seconda dell’età degli studenti, propone un viaggio alla scoperta della Pinacoteca come edificio storico, raccontando la sua lunga storia e le trasformazioni d’uso subite nel tempo nel passaggio da dimora signorile a Pinacoteca Civica.
 

C8P   STORIA E STORIE DEL CASTELLO

percorso tematico per l’infanzia e primaria
Il percorso propone un viaggio alla scoperta della lunga storia del Castello di Brescia, dei suoi precedenti abitanti, delle trasformazioni d’uso che ha subito nel tempo: da rocca militare a luogo di svago e cultura.
 

A1INT UNESCO: DA 50 ANNI IN DIFESA DEL PATRIMONIO 

Museo di Santa Giulia
lezione interattiva per la secondaria di 1° e 2°
In questi 50 anni di attività dell’Unesco molte cose sono cambiate e il concetto di bene culturale si è ampliato fino ad includere il patrimonio naturalistico e la cultura immateriale. La lezione interattiva ripercorre questa evoluzione per concludersi con la visita del sito bresciano I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d. C).
 

SECONDO CICLO D’ISTRUZIONE: SCUOLA SECONDARIA DI 2°

Prendere coscienza delle situazioni e delle forme del disagio giovanile ed adulto nella società contemporanea e comportarsi in modo da promuovere il benessere fisico, psicologico, morale e sociale. 
 

B47L IO – NOI

Pinacoteca Tosio Martinengo
Nella prima parte del laboratorio si affronta il tema dell’autoritratto nella sua duplice forma: descrizione del proprio mondo interiore e immagine che si vuole dare di sé agli altri.
Successivamente, indagando il volto dell’altro, si esercita la nostra capacità di leggere, descrivere e comprendere le sue emozioni.
 
Rispettare e valorizzare il patrimonio culturale e i beni pubblici comuni.
 

A1INT UNESCO: DA 50 ANNI IN DIFESA DEL PATRIMONIO

Museo di Santa Giulia
lezione interattiva 
In questi 50 anni di attività dell’Unesco molte cose sono cambiate e il concetto di bene culturale si è ampliato fino ad includere il patrimonio naturalistico e la cultura immateriale. La lezione interattiva ripercorre questa evoluzione per concludersi con la visita del sito bresciano I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d. C).
 

A19P GLI ARMADI RACCONTANO. L’ARTE NEI DEPOSITI 

Museo di Santa Giulia
percorso tematico 
Un momento di scoperta e di comprensione di quali siano le operazioni e le finalità che un deposito deve soddisfare: non solo luogo di accumulo di beni ma spazio di progettazione e monitoraggio dello stato di salute del patrimonio.
 

INFORMAZIONI

Le attività si svolgono presso le sedi museali indicate:
Museo di Santa Giulia, via Musei 81
Pinacoteca Tosio Martinengo, piazza Moretto 4
 
Costo di ogni attività: 6,50 € a studente.
Gratuito per due docenti accompagnatori
 

PRENOTAZIONE:

La prenotazione è obbligatoria.
CUP – Centro Unico Prenotazioni Tel. 030.2977833-34
Fax 030.2978222 
santagiulia@bresciamusei.com
www.bresciamusei.com 
 
 

CINEMA NUOVO EDEN

Fondazione Brescia Musei gestisce anche il Cinema Nuovo Eden che propone annualmente il programma Cinema per le Scuole.  Per quanto concerne l’ambito dell’educazione civica segnaliamo all’interno della programmazione le seguenti proiezioni:


venerdì 11 dicembre - Nuovo Eden

NOUR 13+

di Maurizio Zaccaro, con Sergio Castellitto, Linda Mresy, Raffaella Rea, Valeria D'Obici, Thierry Toscan, Elia Moutamid. Drammatico, Italia 2019, 92’. 
A Lampedusa sbarcano migranti. Molti muoiono annegati, o per ipotermia. Quelli che riescono a toccare la terraferma sono stati spesso separati dalla rispettiva famiglia, come Nour, una ragazzina siriana costretta dalla guerra a lasciare la propria patria, rimasta senza la madre Fatima. Pietro Bartolo, il dottore che si occupa di soccorrere i migranti, prende a cuore il caso di Nour.
Tematiche: diritti, lavoro, migrazioni, guerra.
Ospiti: l’attore Elia Moutamid.
 

Giovedì 14 gennaio 2021 - Oz, Wiz o Sociale 

I AM GRETA  12+

di Nathan Grossman, con Greta Thunberg. Documentario, Svezia 2020, 97'
Il film segue la giovane attivista svedese Greta Thunberg dagli albori della sua battaglia per risvegliare le coscienze umane sulle condizioni climatiche del nostro pianeta. Il regista svedese osserva la ragazza da vicino, ci mostra la sua quotidianità sovrapponendo le immagini al voice over della stessa Greta che si racconta. 
TEMATICHE: Cambiamento climatico, ambiente, attivismo.
 

lunedì 22 marzo - Nuovo Eden

In occasione della Giornata internazionale contro le mafie

IL DELITTO MATTARELLA 15+

di Aurelio Grimaldi con Antonio Alveario, Claudio Castrogiovanni e Nicasio Catanese. Storico, Italia 2020, 97’.
Il giorno dell'Epifania del 1980 il Presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella viene ucciso da un killer. Ad occuparsi delle prime indagini sarà il sostituto procuratore Pietro Grasso a cui farà seguito il giudice Giovanni Falcone. Le complicità saranno molteplici e gli esecutori materiali non saranno mai arrestati.
Tematiche: mafia, diritti, storia contemporanea.
Ospiti: il regista Aurelio Grimaldi, in streaming.
 

martedì 20 aprile - Nuovo Eden

MAGIC ALPS 8-15

di Andrea Brusa, Marco Scotuzzi con Giovanni Storti, Hassan El Aouni e Camilla Antoniotti. Drammatico, Italia 2018, 14'.
Un rifugiato afgano arriva in Italia con la sua capra per chiedere asilo politico. Un funzionario dell’immigrazione sul confine italiano si trova in difficoltà non sapendo che cosa fare dell’animale. Il film è basato su una storia vera.
a seguire

A RIVEDER LE STELLE 8-15

di Emanuele Caruso con Giuseppe Cederna, Maya Sansa e Franco Berrino. Drammatico, Italia 2020, 73’. 
Un docu-film concepito come una vera e propria lettera al futuro dell’umanità. Abbiamo immaginato un futuro dove, alla fine, l’uomo non sia riuscito a salvare il proprio pianeta.
Tematiche: cambiamento climatico, diritti, ambiente.
Ospiti: i registi Marco Scotuzzi e Andrea Brusa
 
Le proiezioni si svolgono presso il cinema Nuovo Eden in via Nino Bixio, 9 e il Cinema Sociale, Multisala Wiz e Multisala Oz a Brescia.
Costo di ogni proiezione: 3,50 € cad. (4,50 € cad. al Cinema Sociale, Wiz e Oz)
Gratuito per gli accompagnatori della classe.
 

PRENOTAZIONI:

La prenotazione è obbligatoria.
CUP – Centro Unico Prenotazioni Tel. 030.2977833-34
Fax 030.2978222 
santagiulia@bresciamusei.com
www.bresciamusei.com 
 
Cinema per le scuole rientra nel progetto di attività educative organizzate dalla Fondazione Brescia Musei.
 
Nuovo Eden 
Referente didattica: Anna Valenti - Tel. 335 6319258
via Nino Bixio, 9 - 25122 Brescia - Tel. 030 8379404
didattica@nuovoeden.it 
www.nuovoeden.it